ROMA: BARBERA (PRC-FDS), SU PUP AVEVAMO RAGIONE, ORA SUBITO MORATORIA

Pubblicato: 15 maggio 2012 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , , ,

(AGENPARL) – Roma, 14 mag – “Accogliamo con grande favore il pronunciamento dell’Antitrust che “censura” l’amministrazione comunale in merito alla mancata adozione di procedure ad evidenza pubblica per le assegnazione delle concessioni riguardanti la realizzazione di posti auto privati nell’ambito del programma urbano parcheggi. Sono anni che denunciamo, inascoltati, anche dagli stessi mezzi di stampa, l’anomala situazione di concessioni date ad “personam”, in contrasto con la trasparenza, l’imparzialità e con tutti gli altriprincipi che dovrebbero regolare l’azione della pubblica amministrazione. Situazione questa che ha rappresentato una vera “manna” per tutte quelle società, poche in realtà, che hanno avuto finora il privilegio di poter realizzare box privati nel sottosuolo pubblico, sulla base di una semplice richiesta che, da qualche anno, gode anche di una procedura accelerata, su cui decide in maniera monocratica il sindaco, nella sua veste di commissario straordinario per l’emergenza traffico, in virtù di un’ordinanza governativa che gli assegna poteri straordinari su tale materia”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.
“Tale situazione – continua Barbera – non solo non ha risolto i problemi del traffico e delle sosta nella città, ma ha favorito forme di speculazione tramite realizzazione di box auto interrati su suolo pubblico, spesso in deroga agli strumenti urbanistici vigenti, “rivenduti” a prezzi d’oro, ben al di sopra dei costi di realizzazione e degli oneri concessori erogati al Comune di Roma. Parliamo di cifre da capogiro, realizzabili anche grazie al fatto che in questo settore non vengono applicate procedure ad evidenza pubblica. Dopo questo pronunciamento l’unica cosa di buon senso da fare è quella di prevedere una immediata moratoria degli interventi previsti dal Piano urbano parcheggi per ripristinare quella situazione di legalità violata dall’amministrazione comunale e censurata dall’Antitrust”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...