ROMA: BARBERA (PRC-FDS), BASTA CON FASCISTOPOLI, SI MOBILITINO I CITTADINI

Pubblicato: 5 giugno 2012 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , , , , ,

(AGENPARL) – Roma, 05 giu – “E’ ora di dire basta con ‘fascistopoli’ e tutti i suoi derivati che continuano ad ‘inquinare’ l’Amministrazione comunale, alimentando un clima di complicità e di connivenza con i gruppuscoli dell’estrema destra romana che continuano a rendersi protagonisti di vergognosi episodi di aggressione e di provocazione nella città. Alemanno e il Pdl romano non possono continuare ad utilizzare le istituzioni pubbliche come fossero casa loro. E’ intollerabile che il Comune di Roma ospiti nei suoi locali iniziative politico–culturali di stampo nostalgico e revisionista che siano finalizzate a celebrare la memoria di persone e di istituzioni legate alla famigerata Repubblica Sociale, come quella programmata per il 19 giugno presso la Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini. Tale iniziativa, che si propone lo scopo di celebrare la memoria di alcuni marò appartenenti alla X Mas, corpo militare della Repubblica di Salò che si distinse soprattutto per i crimini di guerra perpetrati ai danni della popolazione civile e dei partigiani negli anni dell’occupazione nazista, rappresenta, di fatto, un insulto non solo ai valori della nostra Costituzione e alla memoria antifascista della città di Roma, medaglia d’Oro della Resistenza, ma all’idea stessa di civiltà”. Lo dichiara Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc- Federazione della Sinistra.
“Bisogna fermare – continua Barbera – questo ennesimo scempio alla memoria mobilitando tutti i cittadini democratici e antifascisti che non tollerano più che nella loro città le istituzioni pubbliche diano spazio a vergognose iniziative che calpestano i valori della nostra Costituzione, riabilitando moralmente e storicamente personaggi e istituzioni che sono responsabili di aver barbaramente trucidato e torturato, insieme ai nazisti, non solo chi lottava per la libertà e la democrazia nel nostro Paese, ma anche tante persone inermi, accusate di sostenere la Resistenza. Non possiamo permettere questo ennesimo oltraggio alla nostra Costituzione e alla nostra Storia”.

Articoli correlati:

Paese sera.it  –  “No a celebrazioni fasciste i Comune”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...