AMA, BARBERA (PRC): «PRESIDENTE-MILITANTE PDL SI DIMETTA»

Pubblicato: 8 giugno 2012 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , , , , ,

(OMNIROMA) Roma, 08 GIU – «Ecco la Roma di Alemanno: mentre la città, sempre più sporca, scivola inesorabilmente nell’emergenza rifiuti e i romani saranno costretti a subire anche quest’anno l’ennesimo aumento della tariffa sui rifiuti, balzello già aumentato del 20% negli ultimi due anni a fronte di un servizio sempre peggiore, il presidente dell’Ama, Pierluigi Benvenuti, invece di preoccuparsi di tutto ciò, come sarebbe stato logico in un Paese e in una città ‘normalè, passa invece il suo tempo a partecipare ai comizi del suo partito. Abbiamo scoperto, infatti, che il presidente dell’Ama sarà impegnato nel prossimo mese non a rendere conto ai cittadini romani dei disservizi dell’azienda che rappresenta e degli ennesimi aumenti che colpiranno anche i ceti meno abbienti, ma in un vero e proprio tour di forza nel XV Municipio per discutere, insieme ad altri dirigenti della sua stessa corrente politica e con gli elettori del Pdl, dei problemi del loro partito». Lo dichiara in una nota Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc- Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. «Ci chiediamo – continua Barbera – come ciò sia possibile, visto che Benvenuti viene pagato con denaro pubblico per occuparsi di una delle società capitoline più importanti della città che, peraltro, nonostante i forti investimenti nella promozione della propria immagine, è continuamente nell’occhio del ciclone per i suoi problemi finanziari e per il servizio assolutamente inadeguato fornito ai cittadini romani. Insomma, siamo costretti ad assistere a ‘cose dell’altro mondò, che la dicono lunga su come la città viene oggi amministrata dal centrodestra e i criteri con i quali sono state occupate le ‘poltronè di importanti settori dell’Amministrazione comunale. Saremmo curiosi di conoscere i curriculum extrapolitici di tutti coloro che amministrano, per conto della collettività, importanti società controllate dal Comune di Roma. Credo che dopo questo ennesimo scivolone del presidente Ama, che in qualsiasi altro Paese normale avrebbe scatenato immediatamente un ‘caso politicò, l’unica cosa seria che la città di Roma possa chiedergli, visti anche i risultati della sua gestione, sono le sue dimissioni, affinché possa occuparsi a tempo pieno dei problemi del suo partito».

Articoli correlati:

Italia Sera – “Benvenuti tra l’Ama e il Pdl”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...