VIA SAVOIA, BARBERA (FDS): «PERCHÉ SCRITTE NON RIMOSSE DA COMUNE?»

Pubblicato: 6 luglio 2012 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

(OMNIROMA) Roma, 06 LUG – «Questa mattina, vista l’inerzia dei competenti uffici del Comune di Roma, insieme ad alcuni studenti ed esponenti dell’Anpi, abbiamo partecipato in via Savoia alla cancellazione delle scritte omofobe e alle minacce di morte nei confronti del partigiano Bottazzi, presidente della sezione Anpi del II Municipio, tracciate ignobilmente sui muri e sulla targa della libreria Rinascita che ospita provvisoriamente la sede della suddetta sezione. Ci chiediamo per quale motivo gli Uffici del Decoro urbano del Comune di Roma non siano prontamente intervenuti a rimuovere tali scritte a seguito della denuncia lanciata ieri dall’Anpi di Roma, come avvenuto per altre situazioni simili. Così come è intollerabile che il Sindaco Alemanno non abbia sentito il dovere di spendere una parola di solidarietà e vicinanza, a nome di tutta la città che rappresenta, nei confronti del partigiano Mario Bottazzi, già vittima nei mesi scorsi di insulti e contestazioni da parte di esponenti dell’estrema destra romana per la sua attività come esponente dell’ANPI nelle scuole e nel territorio del II Municipio». È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra.

Articoli correlati:

LA REPUBBLICA.IT  Via Savoia, scritte omofobe e antipartigiane ….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...