(AGENPARL) – Roma, 18 ott – “Non prendiamoci in giro. Le dimissioni di Franco Panzironi da presidente della società Multiservizi non sono opportune, ma sono un atto dovuto per un personaggio che continua a far parlare di sé solo per le inchieste giudiziarie. Ormai tali inchieste sono veramente troppe! Il problema vero, però, è che tali dimissioni non bastano più. Franco Panzironi non è un semplice manager che deve solamente le sue fortune alla vicinanza politica con il sindaco, ma, come si evince dalla sua storia professionale, è da sempre uno degli uomini chiave dell’entourage di Alemanno. Non è un caso che in questi anni sia passato da una società capitolina all’altra e che abbia ricoperto importanti ruoli di manager pubblico anche durante la gestione del Ministero all’Agricoltura da parte di Alemanno. Così come non è un caso che, oggi, Panzironi, ricopra anche la carica di segretario generale della fondazione ‘Nuova Italia’, la personale creatura di Alemanno e strumento della corrente politica del sindaco all’interno del Pdl”.
E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.
“Pertanto – continua Barbera – è indiscutibile che tali inchieste giudiziarie chiamino in causa non solo la figura di Franco Panzironi, ma un intero sistema di potere su cui auspichiamo che la magistratura faccia, al più presto, piena luce. Nel frattempo, visto che tali nomine sono il frutto delle scelte politiche della Giunta Alemanno, chiediamo che il sindaco ne tragga subito le conseguenze, dando immediatamente le sue dimissioni e liberando finalmente il Campidoglio dalla sua ormai ‘ingombrante’ presenza politica. La città non può continuare a vivere in queste condizioni di incertezza politica, tra scandali e inchieste giudiziarie che continuano a colpire, un giorno sì e un giorno no, gli uomini più vicini al sindaco. Dispiace constatare, dalle dichiarazioni stampa, che qualche esponente dell’opposizione comunale abbia timore a chiedere con forza tali dimissioni”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...