ROMA, EVERSORI PER SCRITTA “ESODATI” DAVANTI PALAZZO CHIGI

Pubblicato: 3 novembre 2012 in Uncategorized
Tag:, , , , , , , , ,

Roma, 3 novembre 2012 – “Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alle  quattro persone che ieri, mentre rilasciavano un’intervista ad un nota emittente locale a Piazza Colonna,  sono stati prima circondati dalle forze dell’ordine  e poi allontanati dalla piazza  con la minaccia che sarebbero stati, in caso di permanenza,  denunciati per “eversione” (questa sarebbe stata la parola usata) solamente perché indossavano una maglietta con la scritta “esodati”. Gli stessi poliziotti avrebbero anche aggiunto che stavano agendo sulla base di un’esplicita richiesta arrivata dal Palazzo Chigi e non per loro autonoma iniziativa. Insomma non bastava aver “scippato”  a queste persone la loro pensione, e con essa anche il loro futuro e la loro dignità, ora gli viene addirittura negata la possibilità di poter liberamente circolare dinanzi ai “palazzi” del potere  con una semplice maglietta che ricorda a loro stessi e a gli altri la propria condizione impostagli dal governo Monti e dall’attuale Parlamento. Forse qualcuno, vedendoli da palazzo Chigi, si sarà fortemente vergognato del proprio operato o forse  è proprio vero che stiamo scivolando  in un vero e proprio regime se basta così poco per essere denunciati  per eversione” . E’ quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.

Articoli correlati:

CONTROLACRISI.org – Esodati cacciati da Piazza Colonna :”Siete eversori”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...