(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.

“Un progetto – continua Barbera – che era nato oltre dieci anni fa per dare una sede al Municipio Roma XVII, ma poi subito trasformato in una grande occasione di business con centri commerciali, uffici e quant’altro potesse alimentare la speculazione edilizia in un quartiere i cui valori immobiliari erano schizzati in alto nel giro di pochi decenni, determinando un esodo forzato di quei ceti popolari che non avevano avuto la fortuna di essere diventati  proprietari delle loro abitazione. Oggi il project-financing ci viene ripresentato ulteriormente peggiorato, senza neanche la possibilità di apportare quei correttivi che sarebbero necessari per ridurre il danno alla città. Il tutto, mentre i cittadini e il Municipio ancora attendono da anni la realizzazione di quelle strutture pubbliche, l’asilo nido e la biblioteca comunale, che dovevano sorgere presso l’altra grande opera realizzata in project financing, quella che ospita attualmente il mercato Trionfale, in Via Andrea Doria. Strutture che avrebbero dovuto rappresentare, insieme alla sede del suddetto mercato, l’interesse pubblico con il quale giustificare tale operazione finanziaria e il coinvolgimento del privato”

Articoli correlati:

LUNGOTEVERE.org – Stazione Cipro-Musei Vaticani: in arrivo 8 mila metri quadri di cemento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...