Archivio per 11 gennaio 2013

AffittasiRoma, 11 gen – “Come al solito l’Amministrazione Alemanno una ne pensa e cento ne fa per complicare la vita ai romani, soprattutto se questi si trovano in una situazione di disagio sociale. Tale situazione sta diventando imbarazzante. L’ultima grande pensata, che sta creando notevoli problemi a una parte dell’utenza, è stata quella di imporre il conto corrente o la carta di credito prepagata per poter ricevere il contributo all’affitto, denominato anche ‘buono casa’”. Lo afferma Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.
“Non solo i cittadini per attendere l’erogazione di tale contributo, che si riferisce all’anno 2010, hanno dovuto aspettare ben due anni – continua Barbera -, ma ora molti di loro rischiano anche di non poterlo ricevere, non avendo un conto corrente. D’altronde, visti i costi sempre più proibitivi per l’apertura e il mantenimento di un conto corrente o di strumenti simili, non tutti coloro che  potrebbero (altro…)

Annunci