roma-bene-comuneRoma, 14 gennaio 2013 – È partita oggi, a Roma, nell’Assemblea capitolina, la maratona sulla manovra urbanistica promossa dalla Giunta Alemanno che vedrà impegnata l’aula Giulio Cesare, nelle prossime settimane, su un pacchetto  di delibere tra cui i Piani di zona e alcune varianti al Piano regolatore. Il modo peggiore per inaugurare quella che si annuncia fin da ora come una delle più lunghe campagna elettorali per il Comune di Roma. Le elezioni si avvicinano, gli appetiti dei costruttori aumentano e Alemanno cerca, in questa maniera, di soddisfare tali appetiti  tentando di approvare una manovra urbanistica che rischia di ridisegnare, in peggio, il volto della città,  “regalando” ai romani decine di milioni di metri cubi in più di quelli già previsti dal Prg che fu  approvato dalla Giunta Veltroni nel 2008.

Un  nuovo sacco di Roma che rischia di scaricare sulla città di Roma oltre 100 milioni di metri cubi di nuove edificazioni rispetto ai 66cementificazione milioni di metri cubi  già previsti dall’attuale Prg. Una simile colata porterà conseguenze devastanti  sull’ambiente e sul tessuto sociale della città di Roma, già fortemente compromessi dalle scelte pregresse. In un territorio di 129 mila ettari, di cui 55 mila già urbanizzati, si farebbero perdere alla collettività oltre 2 mila ettari di suolo, oggi agricolo, per costruire almeno 66 mila nuovi appartamenti in grado di ospitare  oltre 200 mila residenti in più. Una vera propria città nella città.

A Roma non serve questa nuova colata di cemento. Invece di promuovere una riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, a partire da quello di proprietà pubblica, adeguandolo alle attuali normative per la sicurezza e per l’efficienza energetica, si decide di sacrificare gli interessi della collettività   sull’altare della speculazione edilizia e dei profitti delle lobby del cemento che già tanti danni hanno provocato alla città. Auspichiamo che le opposizioni in Campidoglio riescano a bloccare tale scempio, opponendo un ostruzionismo come quello già utilizzato con successo  in occasione della discussione della delibera sull’Acea.

Giovanni Barbera

Membro del Comitato politico romano del Prc-Fds e Presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...