Università antifascista(AGENPARL) – Roma, 12 feb – “Basta con questa astrusa storia della memoria condivisa a cui si “attaccano” gli esponenti del Pdl nel rivendicarsi operazioni nostalgiche come quella di Piazza Vescovio, con la messa in posa di un monumento a un estremista di destra. Una cosa è la pietas nei confronti dei morti, altra cosa è celebrare la memoria di chi ha militato in formazioni politiche che si rivendicavano nefaste ideologie come il fascismo e che tramavano, con gli apparati deviati dello Stato, contro il nostro ordinamento democratico. Sui valori e sulla storia non siamo disposti a transigere. Così come non accettiamo di equiparare i partigiani con i repubblichini, nello stesso modo non accettiamo di mettere sullo stesso piano coloro che, negli anni ’70, sono caduti per difendere quei valori di giustizia sociale, libertà e democrazia, contenuti nella nostraCostituzione, con coloro che, negli stessi anni, stavano dall’altra parte della barricata, a tramare contro la democrazia e le mobilitazioni sociali. Altro che viaggio nella memoria!”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...