mazzettaSi allarga l’indagine della Procura di Roma sulla presunta maxi-tangente pagata per l’acquisto, da parte del Comune di Roma, dei 45 filobus della Breda Menarini, azienda del gruppo Finmeccanica. Dopo l’eclatante arresto di Riccardo Mancini,   uomo di fiducia del sindaco, apprendiamo  dagli organi di stampa che la Finanza e i carabinieri del Ros hanno eseguito anche diverse perquisizioni e hanno acquisito documenti anche nella sede della fondazione «Nuova Italia» presieduta dal sindaco Gianni Alemanno. Un altro duro colpo  per il sindaco di Roma. 

Nelle 60 pagine del provvedimento cautelare del gip Stefano Aprile che ha portato in carcere Riccardo Mancini si rileva “che Mancini è espressione dell’articolazione politica del Pdl riconducibile al sindaco di Roma” di cui l’ex amministratore delegato di Eur spa è “in totale subordinazione“.  Nel provvedimento si evidenzia che se “le intercettazioni sono certamente allo stato irrilevanti per dimostrare una diretta partecipazione di Gianni Alemanno all’illecita azione, sono tuttavia idonee a dimostrare l’esistenza di un rapporto con Riccardo Mancini che va ben oltre quello personale”. Insomma, parole inquietanti che, pur non coinvolgendo il sindaco di Roma nell’inchiesta giudiziaria, rischiano di gettare un’ombra di dubbio sui  rapporti  tra Alemanno e Mancini.

alemanno e manciniSecondo un importante passaggio dell’interrogatorio dell’ex consulente esterno di Finmeccanica Lorenzo Cola, riportato  nel suddetto provvedimento cautelare,   “questa vicenda era solo un primo passo per intervenire, attraverso le controllate di Finmeccanica, nella costruzione della metropolitana di Roma, un business  che avrebbe potuto  valere 2 miliardi di euro per Finmeccanica”. Insomma, tale vicenda viene interpretata come  una modalità per  influire in maniera decisiva  sulle assegnazioni degli appalti relativi ai trasporti pubblici della Capitale, tra cui quelli riguardanti la costruzione delle nuove linee della metropolitana.

“A questo punto,  anche alla luce di quanto sta emergendo in queste ore, ribadiamo la necessità che  il sindaco Alemanno ponga fine a questa lenta agonia della sua amministrazione, rassegnando subito le sue  dimissioni” dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc  e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...