berlusconi fa il saluto militareRoma, 5 agosto 2013 – Il Comune di Roma, tramite il suo ufficio stampa, ha reso noto che in seguito all’accertamento del danneggiamento del suolo pubblico, la polizia municipale ha proceduto a dare notizia di reato alla procura della Repubblica, sulla base dell’articolo 635 del codice penale, nei confronti degli organizzatori della “marcetta su Roma”  organizzata, in via del Plebiscito, dal Pdl per protestare contro la condanna per frode fiscale di  Silvio Berlusconi.

Tale denuncia  arriva dopo le polemiche sollevate per il palco abusivo utilizzato  durante la manifestazione e per la rimozione di alcuni pali della segnaletica che erano stati considerati di intralcio alla manifestazione dagli organizzatori, come documentato dal  servizio fotografico pubblicato sul sito web de  “La Repubblica”.

Va anche evidenziato che gli organizzatori, al termine della manifestazione e comunque dopo che si erano già scatenate le polemiche sulle agenzie di stampa,  avevano provveduto  a ripristinare  i segnali stradali arbitrariamente divelti, ricollocandoli però in maniera non solo “grossolana”, ma anche pericolosa ed errata ai sensi del Codice della Strada, tanto da costringere l’amministrazione comunale ad un primo intervento di messa in sicurezza. Situazione anche questa documentata  dalle foto pubblicate  sul sito de “La Repubblica”.

Oltre alla denuncia, l’amministrazione comunale ha provveduto a sanzionare gli organizzatori anche per il palco abusivo e per tutte le altre irregolarità amministrative che sono state accertate dalla Polizia municipale in relazione alla manifestazione pro-Berlusconi.

Ovviamente tutto ciò ha dato nuovo impulso alle polemiche scoppiate su tale caso. Polemiche che erano state rinfocolate in mattinata proprio  dal comunicato del Coordinamento nazionale del Pdl, con il quale tentando una maldestra difesa per gli abusi compiuti, si affermava che “Il sindaco Marino sta mostrando di non essere un sindaco ma un capo fazione che non perde occasione per alimentare scontri politici”, come se fosse un fatto normale e civile montare palchi abusivi e rimuovere arbitrariamente la segnaletica stradale.

“Bene ha fatto l’Amministrazione comunale a sanzionare e denunciare gli organizzatori della “marcetta su Roma” di ieri per il palco abusivo e i danneggiamenti al patrimonio pubblico accertati dalla Polizia di Roma Capitale. E’ inaccettabile che gli esponenti del centrodestra continuino a minimizzare quanto accaduto ieri, in Via del Plebiscito, dimostrando scarso senso civico e forte disprezzo per la cosa pubblica, considerata come “cosa loro”. Non si capisce per quale motivo per il Pdl dovrebbero valere regole differenti rispetto a quelle che vengono applicate quotidianamente per i cittadini “normali” e per tutte le altre organizzazioni politiche e sociali”. E’ quanto afferma Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano  del Prc, commentando le reazioni  stizzite del centrodestra alla denuncia del Comune di Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...