CASA: BARBERA (PRC), SUGLI SFRATTI SI FACCIA COME A FIRENZE

Pubblicato: 14 gennaio 2014 in comunicato stampa, ROMA CAPITALE E MUNICIPI, WELFARE
Tag:, , , , , , , , ,

Blocco degli sfratti(AGENPARL) – Roma, 14 gen – “Ha ragione l’Unione Inquilini: è gravissimo che, mentre l’emergenza abitativa miete le sue “vittime” quotidiane, una legge regionale come quella sulle commissioni di graduazione degli sfratti, esistente dal 2008, continui ad essere ignorata dal prefetto e dai sindaci che si sono finora alternati dal 2008 ad oggi. Tale commissione di graduazione degli sfratti permetterebbe, pianificando la concessione della forza pubblica per l’esecuzione degli sfratti, di garantire il passaggio da casa a casa di quelle famiglie che si trovano in situazione di disagio economico e sociale, evitando loro la tragedia di andare a finire sulla strada. Situazione oggi evitata a una famiglia di Via Tommaso Zigliara (Primavalle – Torrevecchia), con a carico due minori, solo per il fatto che lo sfratto è stato rinviato a venerdì prossimo. Cosa aspettano Pecoraro e Marino a fare come a Firenze? La legge già c’è, va solo applicata”. 
Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc.

Annunci
commenti
  1. liliana ha detto:

    Se una legge c’è è compito di qualcuno farla rispettare o farla attivare affinché non cada nel dimenticatoio. Marino finge di non vedere l’emergenza abitativa. Dall’alto della sua torre dorata, volge lo sguardo da un’altra parte. La parte rosea di Roma, quella parte “radical chic” senza problemi. Noi siamo la parte ROSSA di Roma, dobbiamo incominciare a chiedere e pretendere!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...