METRO C, BARBERA (PRC): “VERIFICARE I RISCHI SUL COLOSSEO”

Pubblicato: 12 gennaio 2015 in AMBIENTE E TERRITORIO, comunicato stampa, LAVORI PUBBLICI, ROMA CAPITALE E MUNICIPI
Tag:, , , , , ,

metro c(RomaDailyNews) Roma,11.01.2015 – “Dopo lo scandalo riguardante il “crollo” del viadotto appena inaugurato di Scorciavacche 2, tra Palermo e Agrigento, per inadeguate valutazioni geognostiche del sito, siamo così sicuri che gli allarmi lanciati da alcuni studiosi circa i pericoli di alcune grandi opere come la metro C, soprattutto nel tratto da San Giovanni a piazza Venezia,  non siano da prendere in seria considerazione? Mi riferisco, ad esempio, agli allarmi che da tempo vengono lanciati da alcuni esperti come il professore Antonio Tamburrino,  che redasse a suo tempo il Piano strategico della mobilità per il Comune di Roma”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. 

“Tali allarmi – continua Barbera – riguardano proprio la sottovalutazione dei danni che potrebbero essere arrecati al Colosseo e a tutto il patrimonio archeologico presente nell’area degli scavi per la tratta T3 della Metro C, vista la particolare natura del sottosuolo e la presenza di una delle falde acquifere più grandi di Roma. Non vorremmo che dopo la beffa dei costi, finora vergognosamente lievitati a più del doppio di quanto previsto per l’intero progetto, gli amministratori pubblici coinvolti nel progetto passassero alla storia, non per aver contribuito a risolvere i problemi di mobilità della città, ma per aver arrecato danni incalcolabili a un patrimonio monumentale e archeologico che rimane unico al mondo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...