Archivio per la categoria ‘QUESTIONI INTERNAZIONALI’

Trappola della liquiditàRoma, 12 dic 2013 – “Il presidente della Bce, Mario Draghi, promette che i tassi di interesse rimarranno bassi per molto tempo. Lo scopo è quello di aumentare la liquidità monetaria nel sistema, incidendo sul costo del denaro, per stimolare l’economia reale. Misura che, però, rischia di avere ben pochi effetti in questa fase, in cui le aspettative inflazionistiche sono in diminuzione, se non si interverrà in maniera radicale con interventi di sostegno alla domanda di beni e consumi, tramite politiche redistributive a favore dei redditi più bassi e di deficit-spending. Insomma, proprio quelle misure che finora sono state duramente avversate dalla Bce e dai mercati finanziari”. (altro…)

Annunci

debito pubblicoRoma, 4 nov 2013 – L’Italia pagherà 84 miliardi di euro di interessi passivi per l’anno 2013. Lo ha dichiarato la responsabile del Tesoro per la gestione del debito pubblico, Maria Cannata, nel corso di un intervista radiofonica al GR1 Rai.

Una cifra che, nonostante la riduzione dello spread, rimane ancora molto elevata, e peserà come un macigno sull’economia italiana.

Ben pochi sanno che la crescita del nostro debito pubblico non è stata  determinata dalla spesa statale – come certa vulgata  vorrebbe accreditare nell’opinione pubblica – ma  dagli oneri che lo Stato paga per tale debito. Infatti, la spesa pubblica, al netto degli interessi pagati per il debito,  è sempre stata al di sotto di quella degli altri paese europei e della stessa media dell’Unione Europea. (altro…)

Chiuso causa fallimentoRoma, 4 nov 2013 – “Il Financial Times, riportando alcuni dati  di un rapporto di  una nota agenzia internazionale di rating (Fitch) che dovrebbe essere diffuso domani, ci fa sapere  che, fra il 2011 e il 2012, le 16 maggiori banche europee hanno aumentato la propria esposizione nei confronti dei debiti sovrani del 26%, pari a 550 miliardi di euro, riducendo contemporaneamente  il credito alle imprese del 9%, pari a  440 miliardi di euro. (altro…)

ObamaRoma, 29 agosto 2013 – Rullano i tamburi di guerra nel Mediterraneo. Usa e Gran Bretagna si preparano all’ennesima avventura militare, calpestando il diritto internazionale, senza neanche preoccuparsi di ottenere quell’avallo dell’Onu che, spesso,  in passato, aveva rappresentato la “foglia di fico” per spacciare le aggressioni militari come operazioni di polizia internazionale.

Questa volta l’obiettivo è la Siria, paese ampiamente martoriato da una guerra civile che ha già provocato tanti morti tra la popolazione. Guerra civile che è stata drammaticamente alimentata, con finanziamenti e armi ai gruppi legati al terrorismo islamico, proprio da coloro che oggi si ergono a paladini dei diritti umani. (altro…)

Italian Prime Minister Silvio BerlusconiRoma, 12 luglio 2013 – Vertice a Palazzo Chigi con il premier Enrico Letta, il vicepremier Angelino Alfano e i ministri Emma Bonino e Agata Cancellieri sulla vicenda della famiglia del dissidente kazako Ablyazov. Qualche giorno fa, nel question time alla Camera, lo stesso premier aveva annunciato l’avvio di una verifica interna per evitare di lasciare “ombre” sul rimpatrio della moglie e della figlia minore di Ablyazov.

Strana vicenda questa che, al di là dell’ambigua figura del dissidente Ablyazov, presenta molti lati oscuri e inquietanti  per le procedure adottate che sembrerebbero in netto contrasto con quelle prescritte dalle nostre normative vigenti. (altro…)

No al raduno nazistaRoma, 14 giugno 2013 – “Sale la tensione a Roma, a sole poche ore dal raduno nazista di sabato 15 giugno. Una squadraccia fascista, infatti, nella notte tra il 12 e il 13 giugno, ha tentato l’ennesimo assalto, nel rione Trastevere, al Cinema America, struttura occupata  contro la speculazione edilizia degli  immobili del centro storico. Sembrerebbe che questo sia il terzo assalto che si registra ai danni di questa struttura nel giro dell’ultimo mese. Anche questa volta la squadraccia fascista, attrezzata con caschi e bastoni,  è stata respinta dagli attivisti del Cinema America”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)