Archivio per la categoria ‘ROMA CAPITALE E MUNICIPI’

roma capitale(AGENPARL) Roma, 07 gen – Basta con il gioco delle parti, Sel ci faccia capire con chi sta: con i lavoratori comunali tartassati e umiliati o con questa Amministrazione, da loro sostenuta, che continua imperterrita a calpestare i diritti dei propri dipendenti. E’ troppo semplice mantenere il piede in due scarpe, ma ricordiamo loro che chi fa questo gioco, prima o poi, rischia di rimanere scalzo. Le posizioni espresse oggi dalle consigliere Azuni e Cesaretti sulla vertenza delle educatrici degli asili nido sono in netto contrasto con quella espressa dal vice sindaco, loro collega di partito. Non c’è più spazio per questi giochi, anche perché avvengono sulla pelle di chi percepisce una retribuzione da sopravvivenza. Spero che alle dichiarazioni delle due consigliere, condivisibili, seguano finalmente fatti concreti”. Lo dichiara giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)

Annunci

money(OMNIROMA) Roma, 05 GEN – «Come mai sul sito del Comune di Roma è stata omessa la pubblicazione della documentazione riguardante i singoli contributi elettorali percepiti da ciascun eletto al Campidoglio? Forse tale pubblicazione è fonte di imbarazzo per qualcuno? Nell’apposita sezione del sito riguardante gli obblighi di pubblicazione relativi degli amministratori mancano, infatti, queste importanti informazioni contenute negli allegati dei rendiconti elettorali che permetterebbero, a chi lo volesse, di poter valutare, in maniera più completa e approfondita, l’operato dei singoli eletti al Campidoglio». (altro…)

polizia municipale(OMNIROMA) Roma, 02 GEN – «Troppo facile prendersela con gli operatori della Polizia Municipale o dell’Atac per le assenze registrate nella notte di capodanno, soprattutto se a farlo sono proprio quei rappresentanti politici che più di altri dovrebbero essere vicini agli interessi di chi vive, con molti sacrifici, del proprio lavoro. Parliamo, infatti, di categorie bistrattate e sottopagate, su cui le amministrazioni comunali continuano a scaricare, anno dopo anno, le conseguenze dei tagli alla spesa pubblica». Lo dichiara, in una nota, Giovanni Barbera, esponente romano del Prc. «Non si può chiedere che a pagare siano sempre gli stessi – continua Barbera – soprattutto quando i sacrifici vengono chiesti da una classe politica che esce gravemente screditata dalle ultime inchieste giudiziarie. Invece di straparlare di licenziamenti e sanzioni, molti esponenti politici farebbero meglio ad interrogarsi sui motivi del fenomeno denunciato e sulle proprie responsabilità e non a trovare il capro espiatorio di turno».

(altro…)

intervista tratta da “RomaReport.it”  di Andrea Koveos  – pubblicata il   24.12.2014

Sulla questione dello stadio della Roma, abbiamo sentito Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc.

Lei ha definito la delibera sull’interesse pubblico dello Stadio della Roma una porcata. Non crede di aver esagerato?

 Non credo di aver esagerato visto che il progetto dello Stadio della Roma, al di là delle enfatiche dichiarazioni del Sindaco e di altri esponenti politici appartenenti a diversi schieramenti,  rappresenta una mega operazione speculativa dai contorni poco trasparenti, che ha ben poco a che fare con lo sport vero.  tordivalleNon è un caso che qualche mese fa i rappresentanti del Comitato “Difendiamo Tor di Valle dal cemento” abbiano presentato un esposto alla Procura della Repubblica per segnalare alcune “anomalie” che sarebbero state  riscontrate  nell’applicazione, da parte degli organi competenti, di norme e procedure amministrative. Vorrei segnalare che il progetto non prevede solo la costruzione di un semplice stadio, ma anche la realizzazione, in deroga agli strumenti urbanistici e ai piani di tutela ambientale e paesaggistica vigenti,  di un vero e proprio quartiere con uffici, alberghi, ristoranti, centri commerciali, denominato “Business Park”.  Stiamo parlando di  quasi un milione di  cubature in un’area che, da piano regolatore, ne dovrebbe prevedere al massimo 14 mila. Cubature aggiuntive che servono solo a compensare, dal punto di vista economico-finanziario, l’investimento di capitali  privati per la realizzazione del nuovo stadio, delle opere strettamente accessorie  e di quelle di pubblico interesse.    (altro…)

befana(AGENPARL) – Roma, 23 dic – “Chiediamo che il sindaco Marino e la presidente del Municipio del centro Storico Alfonsi facciano immediata chiarezza su quanto denunciato, in diverse riprese, dal presidente di ANSVA Confesercenti, Ginetto Pugliè, e dal rappresentante dei 160 operatori del vecchio LunaPark, Saverio Pedrazzini,  in merito alle irregolarità che sarebbero state riscontrate nell’assegnazione, tramite bando pubblico, dei posteggi riguardanti gli spettacoli viaggianti a Piazza Navona”. Lo dichiara Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc. “La legalità – continua Barbera – non può essere, infatti, applicata a senso unico. (altro…)

stadio roma(OMNIROMA) Roma, 22 DIC – »Altro che interesse pubblico, la delibera riguardante lo stadio della Roma approvata dal Consiglio comunale è una vera e propria «porcata» per la città. ll Sindaco Marino e la sua maggioranza che in campagna elettorale avevano promesso una città a consumo zero di suolo, si rimangiano la promessa elettorale, permettendo un’operazione speculativa che porterà nelle casse della società che possiede la proprietà dell’area un guadagno di centinaia di milioni di euro, come denunciato da alcuni quotidiani in questi giorni. (altro…)

marino(AGENPARL) – Roma, 17 dic – “In città si sente già la puzza di “restaurazione”. Marino tenta di rifarsi una verginità politica cambiando qualche assessore e attribuendosi il ruolo di “moralizzatore” della vita pubblica cittadina; Orfini attacca il prefetto reo di prendere sul serio l’ipotesi di commissariamento del Campidoglio; autorevoli personaggi pubblici come il presidente del CONI  Malagò, non si capisce a quale titolo, si permettono addirittura di negare la natura “mafiosa” del malaffare emerso dall’inchiesta della procura di Roma. Tra poco ci verranno a raccontare che quello che è successo a Roma non è l’implosione di un “sistema criminogeno”, ma il frutto di singoli episodi imputabili a qualche “mela marcia”. Speriamo che questa volta i cittadini non si facciano prendere in giro da chi continua a manovrare dietro le quinte affinché nulla cambi″.  Lo dichiara Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc. (altro…)