Posts contrassegnato dai tag ‘alemanno’

mafia capitaleLa verità è che l’inchiesta sugli inquietanti intrecci tra politica e organizzazioni criminali a Roma chiama in causa un ‘sistema’, un modo di concepire la ‘politica’ e la gestione della ‘cosa pubblica’ che non vede, ormai, piaccia o non piaccia, molte differenze tra centrodestra e centrosinistra.  Il marcio sta proprio in quel rapporto perverso tra economia e politica che  prevale su tutto, anche su quegli ideali di cui invece si dovrebbe nutrire la politica, quella genuina al servizio della propria comunità. Ormai si inizia a fare politica con lo stesso spirito con il quale si intraprende una carriera professionale. Quelle forze politiche  che rifiutano tale ‘sistema’  vengono automaticamente collocate ai margini del sistema politico, costrette nel migliore dei casi alla pura sopravvivenza.

(altro…)

Annunci

images(AGENPARL) – Roma, 09 ott –  “Prima le decurtazioni delle retribuzioni dei dipendenti capitolini, poi i licenziamenti dei musicisti del Teatro dell”Opera e dei lavoratori della Multiservizi, ora anche l’annuncio della privatizzazione parziale o totale della Farmacap. Ma che sta succedendo nella maggioranza capitolina? Non solo si smentiscono le battaglie portate avanti nella scorsa consiliare da tutta l’opposizione, ma Marino rischia addirittura  di scavalcare a destra, almeno su questi temi, la stessa precedente  amministrazione Alemanno. La privatizzazione di Farmacap, parziale o totale, sarebbe un fatto inaccettabile per la città e per i lavoratori dell’azienda capitolina. Non vorremmo che Marino venisse ricordato per aver fatto peggio di Alemanno”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc.

(AGENPARL) – Roma, 12 nov – “Anche oggi altri vergognosi episodi davanti alle scuole romane ad opera dell”estrema destra romana: scritte minacciose con svastiche al Liceo Manara e aggressioni del Blocco studentesco al Liceo Nomentano occupato dagli studenti. Ormai e’ un bollettino di guerra. Non passa giorno che non registriamo atti di violenza o provocazione da parte delle organizzazioni neofasciste della citta`. E pensare che, per fortuna, sono tra di loro divise e poco radicate”.
E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)

(Roma Regione) Roma- 29 settembre 2012-«Anche quest’anno, alle iniziative di commemorazione di Walter Rossi, giovane militante di Lotta Continua ucciso dai fascisti a Balduina il 30 settembre 1977,    rifiutamo sia la presenza del sindaco Alemanno, che quella di altri esponenti politici e istituzionali della maggioranza di centrodestra che sostengono la Giunta capitolina. E’ una questione di coerenza etica e politica su cui sia la Federazione della Sinistra che i compagni di Walter e l’Associazione culturale ‘La lotta Continua’, promotori (altro…)

(OMNIROMA) Roma, 26 SET – «Le accuse di Alemanno sulle affissioni abusive di manifesti in città sono assolutamente ridicole visto che uno dei maggiori partiti imbrattatori a Roma è proprio il Pdl. Basta girare la città per rendersi conto dei manifesti affissi, non solo abusivamente, ma anche selvaggiamente, su cabine, cassonetti, muri e quant’altro. Tali manifesti recano spesso la firma del Pdl, sia come partito che gruppo consiliare, altre volte quella dei singoli consiglieri capitolini e municipali che sono soliti usare i manifesti non solo per (altro…)

Roma, 20 settembre 2012 – “’Mani sporche sulla città, attività, affari e propaganda di fascisti vecchi e nuovi a Roma’. Questo è il titolo del convegno organizzato per il 21 settembre al Nuovo cinema Palazzo, alle ore 17.30, in Piazza dei Sanniti 9A, in preparazione delle due giornate di mobilitazione di sabato 29 e domenica 30 settembre organizzate in memoria di Walter Rossi, giovane militante antifascista assassinato il 30 settembre 1977 da un gruppo di fascisti usciti dalla sede del Msi di viale delle Medaglie d’Oro”. E’ quanto dichiarano, in una (altro…)

(OMNIROMA) Roma, 16 SET – «Vicenda grottesca quella del maxi-contratto da 500 milioni di euro che l’Amministratore delegato dell’Ama Cappello avrebbe voluto siglare con il consorzio Colari, guarda caso guidato proprio dal noto Cerroni. Tale contratto avrebbe vincolato l’azienda municipalizzata, per ben dieci anni, all’utilizzo degli impianti del consorzio Colari per il trattamento meccanico-biologico dei rifiuti da conferire in discarica, non tenendo in considerazione della necessità, ribadita ormai da tutti, di ridurre (altro…)