Posts contrassegnato dai tag ‘asilo nido’

colata di cementoRoma, 04 dic – “Chiediamo alla Giunta Alemanno di bloccare la colata di cemento, che tramite project  financing, si abbatterà  sull’area adiacente alla fermata metro di Via Cipro-Musei Vaticani. Troppe le anomalie in quel progetto urbanistico e poco chiaro l’interesse pubblico che lo dovrebbe giustificare. A partire dal fatto che la società privata che dovrebbe realizzare tale project è la stessa  che risulta ancor oggi inadempiente  rispetto alla realizzazione degli spazi pubblici (la biblioteca e l’asilo nido) che erano previsti presso l’altro project financing  che attualmente ospita il mercato Trionfale in via Andrea Doria”.
Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del PRC-FDS e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.
“E’ inaudito – continua Barbera – che, nel corso delle Conferenza di servizio, sia stato impedito ai nostri rappresentanti dell’Ufficio tecnico di poter fare acquisire agli atti la memoria di Giunta del nostro Municipio che esprimeva, con osservazioni tecniche e amministrative, la nostra ferma contrarietà al progetto proposto dal Campidoglio. Un fatto gravissimo che non si era mai verificato prima e che calpesta la dignità del nostro Municipio, dimostrando quanto nervosismo serpeggia oggi in Campidoglio su tale opera”.

Annunci

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)

Roma – 30 ago (Prima Pagina News) Ogni giorno nel Municipio Roma XVII si impara qualcosa. Oggi abbiamo scoperto che Aubert non conosce la differenza che esiste tra un albero e un cespuglio, vista l’enfatica dichiarazione stampa rilasciata poco fa. Comprendiamo l’esigenza di visibilità del suddetto consigliere, visti i scarsi risultati ottenuti finora nel suo ruolo di opposizione, ma gli suggeriamo di evitare di collezionare altre figuracce, anche in vista delle elezioni amministrative che si avvicinano sempre di più. Probabilmente, se si (altro…)