Posts contrassegnato dai tag ‘bando pubblico’

Monumento al Carabiniere- Piazza Risorgimento - Roma(AGENPARL) – Roma, 17 lug – “Non basta aver negato la proroga all’ennesimo mercatino concesso in piena campagna elettorale dal Gabinetto dell’ex sindaco Alemanno ai soliti noti senza il preventivo parere del municipio e di altri soggetti, vogliamo sapere che fine abbia fatto l’emanazione del bando sull’assegnazione del suolo pubblico nella suddetta piazza, che avrebbe dovuto impedire che fossero sempre gli stessi soggetti, stranamente, ad ottenere le autorizzazioni per l’organizzazione dei mercatini in un’area molto “appetibile” dal punto di vista commerciale. Tale bando era stato concepito anche per regolamentare e limitare tali mercatini sulla base dei criteri e dei limiti stabiliti dalle competenti Soprintendenze. Stranamente quel bando, che avrebbe dovuto essere già pubblicato, sembra essere sparito nel nulla. (altro…)

Annunci

lotta educatrici nidi(AGENPARL) – Roma, 16 apr – “Sosteniamo la lotta contro la privatizzazione del servizio degli asili nido in città. La decisione di mettere a bando 8 nidi pubblici per il prossimo anno è una scelta scellerata che tenta di aumentare il numero dei posti disponibili scaricando i costi sull’utenza e sulle operatrici. Una pessima decisione che abbasserà gli standard qualitativi del servizio e aumenterà i disagi per chi sarà costretto a lavorare con retribuzioni più basse e maggiori carichi di lavoro. Insomma, una scelta indegna per un Paese civile, favorevole solo ai privati che si aggiudicheranno il bando e che potranno gestire privatamente tali nidi contando però su ingenti contributi pubblici erogati dal Comune di Roma”. (altro…)

emergenza abitativa(OMNIROMA) Roma, 22 GEN – «Forse dovrebbe essere proprio Santori, se ne avesse il coraggio, a dover incontrare i tanti romani, decine di migliaia di famiglie, che ancora oggi, avendone diritto, aspettano un alloggio popolare, visto che il l’Amministrazione di centrodestra che sostiene o che ha sostenuto fino a ieri, dopo aver promesso 25 mila alloggi in campagna elettorale, non solo ne ha distribuito appena 200 in cinque anni, ma ha anche impiegato tre anni per pubblicare un semplice bando per la formazione della graduatoria riguardante l’assegnazione dei suddetti alloggi. Una vergogna senza precedenti nella nostra città e nel Paese, che la dice lunga (altro…)