Posts contrassegnato dai tag ‘costruttori’

intervista tratta da “RomaReport.it”  di Andrea Koveos  – pubblicata il   24.12.2014

Sulla questione dello stadio della Roma, abbiamo sentito Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc.

Lei ha definito la delibera sull’interesse pubblico dello Stadio della Roma una porcata. Non crede di aver esagerato?

 Non credo di aver esagerato visto che il progetto dello Stadio della Roma, al di là delle enfatiche dichiarazioni del Sindaco e di altri esponenti politici appartenenti a diversi schieramenti,  rappresenta una mega operazione speculativa dai contorni poco trasparenti, che ha ben poco a che fare con lo sport vero.  tordivalleNon è un caso che qualche mese fa i rappresentanti del Comitato “Difendiamo Tor di Valle dal cemento” abbiano presentato un esposto alla Procura della Repubblica per segnalare alcune “anomalie” che sarebbero state  riscontrate  nell’applicazione, da parte degli organi competenti, di norme e procedure amministrative. Vorrei segnalare che il progetto non prevede solo la costruzione di un semplice stadio, ma anche la realizzazione, in deroga agli strumenti urbanistici e ai piani di tutela ambientale e paesaggistica vigenti,  di un vero e proprio quartiere con uffici, alberghi, ristoranti, centri commerciali, denominato “Business Park”.  Stiamo parlando di  quasi un milione di  cubature in un’area che, da piano regolatore, ne dovrebbe prevedere al massimo 14 mila. Cubature aggiuntive che servono solo a compensare, dal punto di vista economico-finanziario, l’investimento di capitali  privati per la realizzazione del nuovo stadio, delle opere strettamente accessorie  e di quelle di pubblico interesse.    (altro…)

Annunci

stadio roma(OMNIROMA) Roma, 22 DIC – »Altro che interesse pubblico, la delibera riguardante lo stadio della Roma approvata dal Consiglio comunale è una vera e propria «porcata» per la città. ll Sindaco Marino e la sua maggioranza che in campagna elettorale avevano promesso una città a consumo zero di suolo, si rimangiano la promessa elettorale, permettendo un’operazione speculativa che porterà nelle casse della società che possiede la proprietà dell’area un guadagno di centinaia di milioni di euro, come denunciato da alcuni quotidiani in questi giorni. (altro…)

OlimpiadiRoma, 11 set 2013 – “Condividiamo le forti preoccupazioni di tante associazioni per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. Non è un mistero che storicamente tutti i grandi eventi siano stati da sempre utilizzati come un grimaldello per scaricare colate di cemento nella città, in deroga agli strumenti urbanistici vigenti. Una situazione che ha ipotecato negli anni la qualità della vita di tanti cittadini romani, come testimoniano i tanti scempi urbanistici e ambientali che tali eventi hanno lasciato in eredità alla città. Altro che rigenerazione della città. Un grande affare su cui, in passato, si sono arricchiti costruttori, criminalità organizzata e politici disonesti.  Lo dichiara Giovanni Barbera, esponente del Prc romano. (altro…)

roma-bene-comuneRoma, 14 gennaio 2013 – È partita oggi, a Roma, nell’Assemblea capitolina, la maratona sulla manovra urbanistica promossa dalla Giunta Alemanno che vedrà impegnata l’aula Giulio Cesare, nelle prossime settimane, su un pacchetto  di delibere tra cui i Piani di zona e alcune varianti al Piano regolatore. Il modo peggiore per inaugurare quella che si annuncia fin da ora come una delle più lunghe campagna elettorali per il Comune di Roma. Le elezioni si avvicinano, gli appetiti dei costruttori aumentano e Alemanno cerca, in questa maniera, di soddisfare tali appetiti  tentando di approvare una manovra urbanistica che rischia di ridisegnare, in peggio, il volto della città,  “regalando” ai romani decine di milioni di metri cubi in più di quelli già previsti dal Prg che fu  approvato dalla Giunta Veltroni nel 2008. (altro…)

roma-bene-comuneRoma, 14 gennaio 2013 – È partita oggi, a Roma, nell’Assemblea capitolina, la maratona sulla manovra urbanistica promossa dalla Giunta Alemanno che vedrà impegnata l’aula Giulio Cesare, nelle prossime settimane, su un pacchetto  di delibere tra cui i Piani di zona e alcune varianti al Piano regolatore. Il modo peggiore per inaugurare quella che si annuncia fin da ora come una delle più lunghe campagna elettorali per il Comune di Roma. Le elezioni si avvicinano, gli appetiti dei costruttori aumentano e Alemanno cerca, in questa maniera, di soddisfare tali appetiti  tentando di approvare una manovra urbanistica che rischia di ridisegnare, in peggio, il volto della città,  “regalando” ai romani decine di milioni di metri cubi in più di quelli già previsti dal Prg che fu  approvato dalla Giunta Veltroni nel 2008. (altro…)

Case popolari a Roma

(RomaRegione) Roma – 9 dicembre 2012-“Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai circa 50 mila  inquilini degli alloggi popolari di Roma che dal prossimo  anno non saranno più coperti dagli interventi di manutenzione dell’Ater, l’azienda pubblica che gestisce  le case popolari,  visto che la Regione Lazio ha deciso di non erogare alla suddetta azienda  i 45 milioni di euro necessari per tale incombenza.  Per il prossimo anno saranno, infatti, garantiti solo gli interventi di pronto soccorso”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del PRC-FDS e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. “Una scelta vergognosa – continua Barbera  – che non solo scaricherà sugli inquilini, tutti  soggetti a basso reddito,  i costi di tali interventi, quando se lo potranno permettere, ma determinerà anche un  deterioramento di una parte importante del patrimonio immobiliare pubblico.  Insomma si lesinano fondi importanti per garantire il mantenimento delle condizioni del patrimonio immobiliare pubblico e condizioni abitative dignitose per quegli inquilini in stato di disagio economico, ma poi si regalano, sempre da parte della Regione Lazio, circa 60 milioni ai costruttori per la realizzazione di alloggi in “housing sociale” che potranno essere locati a  canoni comunque di molto più elevati rispetto a quelli previsti per gli alloggi popolari  e senza nessun  bando di assegnazione. Ecco come funziona la politica della casa nella nostra Regione”.

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”No alla colata di cemento che il Campidoglio si appresta a scaricare sull’area di Via Cipro–Via Angelo Emo, nell’area adiacente al parcheggio della fermata metro. I cittadini della zona, preoccupati per il mega project financing risorto dalle ceneri, sono già sul piede di guerra. Di fatto gli unici a volerlo sono i costruttori che si sono aggiudicati un’opera che vale svariate decine di milioni di euro, il Campidoglio che, dopo aver traccheggiato per anni, rispolvera il progetto in vista delle elezioni pur di non scontentare i costruttori e il Vaticano che otterrà “gratis”, non si sa per quale motivo,  la realizzazione dell’oratorio della Parrocchia di S. Maria delle Grazie. A pagare, come al solito, saranno i cittadini che avranno più cemento, più traffico, più rumore e inquinamento sotto le loro abitazioni, nonostante abitino in uno dei quartieri più densamente abitati e congestionati di Roma”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. (altro…)