Posts contrassegnato dai tag ‘democrazia’

Fallimento ItaliaRoma, 1 gennaio 2014 – Si è chiuso un altro annus horribilis  per il nostro Paese. Il 2013 non è stato un anno molto differente da quelli che lo hanno preceduto, a dispetto delle dichiarazioni ottimiste, riguardanti la fine della crisi economica, rilasciate in questi ultimi mesi, a più riprese, sia dai rappresentanti del  Governo Letta che da altri diversi esponenti del mondo economico e politico. (altro…)

Annunci

Roma  Capitale(Roma Regione) Roma 6 ottobre 2013-“Sugli assessori municipali ha pienamente ragione D’Ubaldo. Con le competenze che hanno avuto finora i municipi, gli assessori sono praticamente inutili. Per questo motivo trovo assolutamente scandalosa la decisione di aver aumentato il numero degli assessori da 4 a 6. Se non si intende trasformare i municipi in veri e propri comuni metropolitani, con competenze reali, meglio sarebbe eliminare l’organo della Giunta e ripristinare, come esisteva una volta nelle circoscrizioni, il Consiglio di presidenza, costituito dal presidente del Municipio e da un certo numero di consiglieri municipali a cui venivano affidate le deleghe oggi gestite tramite figure esterne, come gli assessori. (altro…)

Rodotà e Landini

Roma, 12 sett 2013  – Molto interessante e  partecipata l’assemblea pubblica che si è tenuta a Roma, domenica 8 settembre,  organizzata da Stefano Rodotà e da Maurizio Landini,  alla quale  si sono aggiunti successivamente anche altri nomi illustri, come Don Luigi Ciotti, Gustavo Zagrebelsky e Lorenza Carlassarre (la costituzionalista dimessasi polemicamente dal comitato dei saggi che dovrebbe proporre la modifica della Costituzione).

La proposta lanciata nel corso dell’assemblea, a cui hanno aderito non solo numerose associazioni e comitati, ma anche alcune forze politiche come Rifondazione Comunista, non è quella di creare un nuovo partito o una nuova  lista elettorale, ma  quello di ricostruire uno spazio pubblico a sinistra e una nuova massa critica, senza ripetere gli errori del passato.  Insomma, lo scopo è quello di  tentare di rilanciare finalmente l’unità del  popolo della Costituzione, della partecipazione, del lavoro  e della pace per cambiare radicalmente  il nostro Paese. (altro…)

Re GiorgioRoma, 15 agosto 2013 – E’ incredibile quante parole e quanto inchiostro si stanno sprecando in questi giorni per cercare di garantire un “salvacondotto politico”  a  Berlusconi e  permettergli in questa maniera di sottrarsi dagli effetti delle pene giudiziarie previste nel suo caso.  Essere il leader di uno dei partiti maggiori del Paese dovrebbe essere considerato un fatto aggravante per la sua vicenda giudiziaria e non un motivo per giustificare tutto ciò, anche perché la condanna ricevuta  non riguarda un reato di scarso rilievo, soprattutto per chi, come Berlusconi, ha ricoperto ruoli istituzionali di primo piano nel Paese. (altro…)

Manifestazione per la condanna di BerlusconiRoma, 4 agosto 2013 – Alla fine la marcetta su Roma si è trasformata in un gigantesco flop per Silvio Berlusconi. Eppure, solo ieri, Daniela Santanchè, ostentando grande sicurezza sulle sue capacità organizzative e del suo collega di partito Denis Verdini,  aveva orgogliosamente annunciato alla stampa l’arrivo di  ben 500 pullman da fuori Roma per la manifestazione in solidarietà al Cavaliere.  (altro…)

berlusconi-condannato-5-770x970Roma, 3 agosto 2013 – Ormai siamo veramente alla farsa. Altro che Repubblica delle Banane! La realtà sta superando ampiamente ogni più ardita fantasia.  Il “day after” di Berlusconi e del Pdl dopo la sentenza della Cassazione, con l’inaudita e annunciata richiesta di grazia al Quirinale e il rilancio del  progetto di riforma sulla Giustizia, rischia di aggiungere un altro vergognoso episodio a quell’interminabile e  inquietante “telenovelas” che da quasi vent’anni caratterizza la vita politica italiana.

Dopo la riunione dei gruppi parlamentari del Pdl con Silvio Berlusconi,  convocata per decidere sul da farsi,  assistiamo a un’orgia di farneticanti dichiarazioni e di minacciosi messaggi politici  del Pdl indirizzati al presidente della Repubblica  e ai loro alleati del Pd. (altro…)

cavaliere condannato Roma, 2 agosto 2013 – La Cassazione, nell’ambito del processo Mediaset, ha confermato in via definitiva la condanna a 4 anni di reclusione per Silvio Berlusconi, annullando e rinviando a un altro processo in Corte d’Appello la decisione sull’interdizione ai pubblici uffici. Con tale sentenza viene riconosciuta la responsabilità dell’ex premier nella vicenda riguardante la frode fiscale posta in essere da Mediaset  nell’acquisto dei diritti televisivi riguardanti alcuni film americani. Per la Giustizia, Berlusconi  non è stato solo il beneficiario di tale frode ai danni del fisco italiano, ma anche l’artefice. (altro…)