Posts contrassegnato dai tag ‘emergenza abitativa’

TELE ROMA UNO
Trasmesso dal vivo in streaming il 21 gen 2015

Conduce: Giovanni Lucifora

Ospiti: Massimo Pasquini (Unione inquilini), Ylenia Sina (giornalista RomaToday), Giovanni Barbera (Rifondazione Comunista).

Annunci

CASA(AGENPARL) – Roma, 15 gen – “Il ministro Lupi  sa di cosa parla, quando cita gli strumenti messi in campo per l’emergenza abitativa? Sa, ad esempio, che il contributo per l’affitto viene erogato  solo a un numero molto  limitato di famiglie e a distanza di diversi anni rispetto all’annualità di riferimento? Nel frattempo le famiglie vengono gettate sulla strada perché diventano morose. Il Comune di Roma, tanto per citare un esempio concreto, ha pubblicato solo qualche mese fa il bando per l’annualità del 2013 e, se non cambierà qualcosa rispetto al passato, ci vorranno minimo due anni per erogarlo a non più di dieci mila famiglie, su una platea di richiedenti molto più ampia. (altro…)

sfratti(AGENPARL) – Roma, 13 gen – “La risposta della prefettura di Roma sulla richiesta di sospensione temporanea degli sfratti per finita locazione è a dir poco “pilatesca”. Cosa significa che non c’è una norma per procedere a uno stop temporaneo dei suddetti sfratti?  E’ sufficiente che il prefetto si assuma le proprie responsabilità, come dovrebbe fare, è attivi lo stesso dispositivo di sospensione dell’uso della forza pubblica che applica ogni anno per le feste natalizie. (altro…)

blocco sfratti(AGENPARL) – Roma, 09 gen  – “Dopo le dichiarazioni di questa mattina riguardanti le cifre sulle famiglie interessate dal blocco degli fratti per finita locazione, verrebbe da chiedersi se il ministro Lupi stia dando i numeri, visti i dati di gran lunga superiori denunciati da tutti i sindacati degli inquilini. Ma davvero il governo Renzi pensa di risolvere il problema degli sfratti per finita locazione, riguardanti famiglie bisognose, con le briciole che ha stanziato nel bilancio statale? (altro…)

sfrattiCariche della polizia  durante lo sgombero di uno stabile abbandonato  di proprietà dell’Inarcassa (ente previdenziale degli architetti),  in via Castiglione alla Montagnola, occupato dieci giorni fa da circa 200 famiglie in emergenza abitativa.  Cariche che hanno provocato diversi  feriti tra gli occupanti che sono stati “sbattuti” sulla strada senza tanti complimenti, nonostante fosse stato convocato un incontro tra gli occupanti e le forze politiche comunali per tentare di trovare una soluzione politica al problema. (altro…)

Blocco degli sfratti(AGENPARL) – Roma, 14 gen – “Ha ragione l’Unione Inquilini: è gravissimo che, mentre l’emergenza abitativa miete le sue “vittime” quotidiane, una legge regionale come quella sulle commissioni di graduazione degli sfratti, esistente dal 2008, continui ad essere ignorata dal prefetto e dai sindaci che si sono finora alternati dal 2008 ad oggi. Tale commissione di graduazione degli sfratti permetterebbe, pianificando la concessione della forza pubblica per l’esecuzione degli sfratti, di garantire il passaggio da casa a casa di quelle famiglie che si trovano in situazione di disagio economico e sociale, evitando loro la tragedia di andare a finire sulla strada. Situazione oggi evitata a una famiglia di Via Tommaso Zigliara (Primavalle – Torrevecchia), con a carico due minori, solo per il fatto che lo sfratto è stato rinviato a venerdì prossimo. Cosa aspettano Pecoraro e Marino a fare come a Firenze? La legge già c’è, va solo applicata”.  (altro…)

Sfratto Via ZigliaraRoma, 12 gen 2014 – “Purtroppo  sull’emergenza abitativa continuiamo a registrare tante chiacchiere e pochi fatti. Martedì 14 gennaio, in Via Tommaso Zigliara, nella zona di Primavalle – Torrevecchia, una famiglia con due minori a carico rischia  di finire letteralmente per strada  perché materialmente impossibilitata a corrispondere al locatore il pagamento dell’affitto mensile, a causa dei problemi lavorativi di alcuni componenti del nucleo familiare e dell’aumento del suddetto canone. Una situazione emblematica anche perché tale famiglia avrebbe tutti requisiti per l’assegnazione di una casa popolare, ma la loro domanda giace da mesi, come a molte altre decine di migliaia, nei cassetti del Comune di Roma. (altro…)