Posts contrassegnato dai tag ‘ignazio marino’

Acca Larentia(OMNIROMA) Roma, 07 Gen – «Solidarietà al sindaco di Roma per i vergognosi insulti fascisti ricevuti in queste ore. È inaccettabile che alcuni esponenti politici di destra si permettano di contestare a Marino la mancata partecipazione a una iniziativa che da sempre si caratterizza come un raduno nostalgico, con tanto di simboli, saluti romani e slogan che rappresentano un’offesa per la città di Roma, Medaglia d’Oro alla Resistenza. Invece di sbraitare in maniera pretestuosa e scomposta contro il sindaco, ergendosi a paladini della ‘pacificazionè, alcuni di loro sarebbero più credibili se iniziassero a fare »mea culpa« per il ruolo svolto dall’organizzazione politica di cui hanno fatto parte». (altro…)

Annunci

ama(RomaRegione.net) Roma – 26 dicembre 2013-”La verità è che la situazione della raccolta dei rifiuti a Roma continua ad essere disastrosa sotto la gestione Marino, come lo era anche durante l’amministrazione Alemanno.  E’ incredibile che il capogruppo del Ncd del Comune di Roma, che nella scorsa consiliatura ha ricoperto anche  il ruolo di vice sindaco,  abbia oggi il coraggio di  polemizzare su questo argomento, dopo che la sua amministrazione ha avuto non poche responsabilità nell’aver dato il “colpo di grazia” all’Ama. In certi casi il silenzio sarebbe d’oro”. (altro…)

Acqua pubblica(OMNIROMA) Roma, 08 NOV – «Non siamo più in campagna elettorale, ora bisogna dare risposte concrete alla città. Cosa farà, ad esempio, l’amministrazione Marino sul rinnovo della concessione riguardante la gestione delle sorgenti di Peschiera-Capore? Sarebbe gravissimo che la nuova amministrazione ignorasse l’esito del referendum del 2011 e rinnovasse la concessione di tali sorgenti ad Acea. Quel referendum, piaccia o non piaccia, ha formalmente sancito che l’acqua è un bene comune che non può essere assoggettato a logiche di mercato e l’amministrazione comunale ha il dovere di rispettarlo fino in fondo. (altro…)

caserma mediciRoma, 3 nov 2013 – “Sosteniamo con convinzione la petizione popolare on-line lanciata dal Comitato Cittadino per l’Uso Pubblico Delle Caserme per chiedere che la Caserma “Medici” di via Sforza, dietro a via Cavour, venga trasformata in studentato.Tale scelta permetterebbe di sottrarre tale immobile alla speculazione e di contribuire a ridurre la carenza di alloggi per gli studenti fuori-sede. Carenza che rappresenta una palese violazione del diritto allo studio sancito dalla Costituzione. Rammentiamo che tale caserma  fa parte di quelle 15  strutture militari della città che sono state oggetto di dismissione da parte del ministero della Difesa e che verranno interessate da progetti di trasformazione da parte dell’amministrazione comunale, sulla base di un protocollo d’intesa firmato nella scorsa legislatura. (altro…)

La casa è un diritto(AGENPARL) – Roma, 30 ott – “E’ inaccettabile che oggi a Roma un’altra famiglia, addirittura con minori anche molto piccoli, sia stata sfrattata e abbandonata per strada, senza che le nostre istituzioni pubbliche siano intervenute, almeno per garantire una sistemazione alloggiativa alternativa. Dopo la manifestazione del 19 ottobre a Roma, si è parlato tanto di emergenza abitativa, ma tutto continua come prima. Ormai per tante famiglie la casa sta diventando un lusso, nell’indifferenza di chi dovrebbe garantire almeno il rispetto dei diritti elementari. Anche noi chiediamo al sindaco Marino di intervenire immediatamente per trovare una soluzione alla famiglia sfrattata”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc. (altro…)

MoneyRoma, 3 ott 2013 – “Scoprire che in appena 4 mesi la Giunta Marino avrebbe già impegnato, come pubblicato oggi da Repubblica,  oltre 4 milioni e mezzo di euro del bilancio comunale  per le assunzioni di 75 persone collocate negli staff del sindaco e degli assessori non rappresenta, oggettivamente, un bella notizia, soprattutto per quei cittadini che avevano auspicato un radicale cambiamento, dopo la “liberazione” della città  da Alemanno e dal Pdl. Le cifre indicate dall’articolo di Repubblica, seppure comprensive di tutti gli oneri del caso, compresi quelli a carico del Comune di Roma, non sembrano essere assolutamente in linea con la richiesta che arriva dal Paese di una consistente riduzione delle spese per la politica”. Lo afferma Giovanni Barbera, componente del comitato politico romano del Prc.

“E’ inaccettabile – continua Barbera – che membri di staff possano addirittura percepire emolumenti che in diversi casi superano quelli erogati agli stessi consiglieri capitolini, con responsabilità che sono evidentemente di gran lunga inferiori. Credo che Marino dovrebbe dare delle spiegazioni alla città per queste cifre inaccettabili”.

Atac

Roma 1 ott 2013  – Sul riassetto dellAtac, deciso dal nuovo amministratore delegato Broggiscoppiano le polemiche dentro la stessa maggioranza di centrosinistra che sostiene Marino al Campidoglio.  I nomi scelti per il nuovo organigramma, tutt’altro che nuovi e sconosciuti, non convincono diversi autorevoli esponenti del centrosinistra capitolino, sia del Pd che di Sel.

Uno scontro  che rischia di degenerare, lasciando pesanti strascichi  nel centrosinistra romano, anche perché rimane difficile pensare che su tali nomi non ci sia stato un assenso preventivo di Marino e dell’assessore alla mobilità Improta. Qualcuno ha definito quelle nomine “un pugno nello stomaco”, altri hanno lanciato il sospetto che il mandato a tempo dell’assessore Improta si  riferisca proprio ad operazioni di difficile condivisione della maggioranza, come quella condotta su Atac. (altro…)