Posts contrassegnato dai tag ‘poteri forti’

Famiglie sempre più povere(AGENPARL) – Roma, 07 ott – I dati diffusi oggi dalla UIL Lazio riguardanti uno studio sulle condizioni economiche e sociali dei cittadini del Lazio, condotto in collaborazione con Eures, sono impressionanti. La crisi continua a determinare un progressivo impoverimento delle famiglie romane e laziali che addirittura, sempre più indebitate per pagare il mutuo o il canone di affitto, sono costrette a rinunciare alle cure mediche, in particolare quelle odontoiatriche. A Roma oltre la metà delle famiglie è a rischio povertà. Questi dati dovrebbero far riflettere chi oggi amministra il Lazio e il Comune di Roma. E’ inaccettabile che tante famiglie siano costrette, per garantirsi un tetto sopra la testa, a rinunciare alla salute. C’è in tutto questo una forte responsabilità della classe politica che non è più in grado di garantire l’accesso a diritti fondamentali come quello alla casa o alla salute. Possibile che non si riesca a garantire neanche l’assistenza base come quella che riguarda l’odontoiatria? Il problema non è solo la crisi economica, in quanto tale crisi è proprio il frutto dei processi di liberalizzazione dei mercati imposto negli ultimi decenni dalla cattiva politica, quella asservita ai poteri forti”. È quanto afferma in una nota Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)

Annunci

Enrico Letta e la crisiRoma, 7 agosto 2013 – ”I segnali ci sono tutti e indicano che siamo a un passo dal possibile. A un passo, cioè, dall’inversione di rotta e dall’uscita dalla crisi più drammatica e buia che le attuali generazioni abbiano mai vissuto”. Queste le parole di speranza usate da Enrico Letta, per invitare tutti a ”mettercela tutta”. Ma il premier non è l’unico ottimista nel governo da lui presieduto. Anche Fabrizio Saccomanni, ministro dell’Economia, si attesta sulla stessa posizione del suo presidente del Consiglio, affermando al Tg24 di Sky: ”Credo che l’economia entrerà in ripresa, siamo a un punto di svolta del ciclo”. (altro…)

Gestione pubblica dell'acqua(AGENPARL) – Roma, 15 apr – “Il tentativo di Alemanno di rinnovare il Cda di Acea, peraltro fuori tempo massimo, rappresenta un vero e proprio colpo di mano per avvantaggiare quei poteri economici che da sempre sono favorevoli a una privatizzazione di tale bene comune. L’ennesima cambiale in bianco che il sindaco di Roma è costretto a pagare ai poteri forti della città per la sua prossima campagna elettorale. Invece di dare applicazione all’esito del referendum per la ripubblicizzazione di tale importante servizio, come è avvenuto a Napoli, finora la gestione di tale azienda si è caratterizzata solamente per il peggioramento della qualità del servizio agli utenti e delle condizioni di lavoro dei suoi dipendenti, per il raddoppio del debito e per gli emolumenti da “nababbi” garantiti ai membri del Consiglio di Amministrazione. (altro…)

Manifestazione a Roma del 19.01.2013“Bella e festosa la manifestazione che ha attraversato  il centro di Roma, sfidando gelo e pioggia. Alla fine diverse migliaia di persone, tra cui molti giovani, hanno risposto all’appello, lanciato giorni fa dai movimenti per il diritto all’abitare durante l’assemblea al cinema America, nel rione di Trastevere, per promuovere questa manifestazione che nasce proprio con lo scopo  di unificare le diverse  vertenze sociali che, in questi mesi,  si sono sviluppate nella nostra  città: le lotte per il diritto all’abitare, per un lavoro dignitoso e sicuro, per la difesa della sanità e della scuola pubblica e per contrastare le  nuove colate di cemento sulla città previste dalle 64 delibere promosse dalla Giunta Alemanno. L’obiettivo è quello di contribuire a  mettere in rete i soggetti sociali che si sono resi protagonisti di tali vertenze per costruire un fronte comune contro  le politiche neoliberiste che stanno cancellando diritti e “privatizzando” la nostra città a favore dei cosiddetti poteri forti. Politiche che scaricano sulle classe meno abbienti i costi della crisi economica.  Roma  è un “bene comune” e non possiamo più permettere che le scelte capitoline vengano piegate agli interessi (altro…)

discariche(OMNIROMA) Roma, 05 Gen – «Alemanno, sostenendo che il problema della nuova discarica non sia determinato dalla percentuale di raccolta differenziata, continua ad eludere il problema, scaricando le sue responsabilità su altri». È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, membro del comitato politico del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII. «Il problema della nuova discarica – continua Barbera – nasce, invece, proprio dal ritardo della raccolta differenziata, vergognosamente ferma al 26%, mentre secondo gli (altro…)

Francesco Gaetano Caltagirone(RomaRegione) Roma- 13 dicembre 2012-”Fa riflettere l’intervista rilasciata ieri al Financial Times da Francesco Gaetano Caltagirone, noto costruttore romano ed editore de ‘Il Messaggero’,  soprattutto nella parte in cui  afferma che la città di Roma ha bisogno di ‘ordine e disciplina’ e che servirebbe come sindaco qualcuno fuori dalla politica che facesse cose che non sono popolari. Per suggerisce, poi,  che Mauro Moretti, attuale amministratore delegato di Ferrovie, potrebbe essere un candidato adatto” Lo afferma Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.

“Insomma – continua Barbera – i ‘poteri forti’, ben rappresentanti dall’uomo più ricco e più ‘liquido’ del Paese, evidentemente  non soddisfatti delle ‘concessioni’  dei sindaci di turno (che pure sono state tante), ora pretendono, dopo la tragica esperienza del governo tecnico a livello nazionale, anche il ‘sindaco tecnico’. L’importante è garantisca quelle  ‘cose impopolari’, non meglio precisate. Magari,  come quella di continuare a (altro…)

(RomaRegione) Roma – 28 novembre 2012-”Sul problema dei lavoratori dell’IDI la speculazione è bipartisan, visto che sia il Pd che il Pdl sembrano essersi svegliati solo ora, come se il governo Monti  non fosse sostenuto da loro. Ma meglio tardi che mai, purché le prese di posizione di autorevoli esponenti dei suddetti partiti, arrivate tardivamente in questi giorni solo dopo la radicalizzazione delle lotte,  producano soluzioni concrete per i lavoratori e non solo chiacchiere come è successo finora. La triste verità è che per questo governo, amico dei poteri forti,  i problemi del lavoro e dei lavoratori contano poco o nulla. Di questo ne devono essere consapevoli gli interessati”. Lo dichiara  Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.