Posts contrassegnato dai tag ‘pubblica amministrazione’

money(OMNIROMA) Roma, 07 DIC – «Basta con le ipocrisie, ognuno dovrebbe risponde politicamente anche dei finanziamenti »ufficiali« che raccoglie da soggetti privati in campagna elettorale. Sarà pure legale, ma dal punto di vista etico trovo gravissimo che chi si candida a ricoprire un ruolo all’interno di una istituzione pubblica accetti finanziamenti elettorali da soggetti economici che gestiscono appalti per conto dello stessa istituzione. A maggiore ragione se tali appalti sono milionari e se i finanziamenti elettorali sono particolarmente rilevanti come quelli pubblicati in questi giorni da alcuni giornali». Lo dichiara, in una nota, Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. «Anzi mi meraviglio come le normative in vigore – aggiunge – possano permettere tutto ciò, visto che tali situazioni possono determinare pericolosi conflitti di interessi, tra gli amministratori pubblici e quelli dell’ente amministrato, ben più gravi di quelli attualmente normati. Altro che trasparenza e imparzialità della pubblica amministrazione, tale meccanismo è un pericoloso fattore di inquinamento della politica e dell’amministrazione pubblica che va sradicato al più presto».

Annunci

Manifesti sul papa(RomaDailyNews) Roma, 21 giu 2013 – “Quello che dovrebbe sorprendere nella vicenda riguardante i manifesti commissionati dal Comune di Roma per pubblicizzare alcuni incontri del Pontefice non è solamente la presunta frode ai danni della pubblica amministrazione da parte di quelle aziende che avrebbero dovuto curare l’affissione, ma anche il fatto che  il Comune di Roma abbia speso la bellezza di un milione di euro per pubblicizzare eventi che non riguardavano la propria amministrazione. Un fatto che riteniamo molto grave e su cui andrebbe fatta immediata chiarezza anche dal punto di vista della responsabilità contabile. (altro…)

Money“Per pagare i debiti della Pubblica Amministrazione il Governo prevede di sbloccare 20 miliardi nella seconda metà del 2013 e ulteriori 20 miliardi nel corso del 2014. Lo si legge oggi  in una nota di Palazzo Chigi. Finalmente un po’ di ossigeno per le imprese che operano con la Pubblica Amministrazione, ma tutto ciò non sarà purtroppo risolutivo  per la nostra economia e soprattutto per le tante famiglie italiane impoverite sia dalla profonda  crisi che dal 2007  attanaglia il nostro Paese, che dalle devastanti politiche di austerity che, a loro volta, continuano ad alimentare tale crisi”. Lo afferma, con una nota,  Giovanni Barbera, membro del comitato romano del Prc e presidente del Consiglio del Municipio XVII. “

“Abbiamo bisogno – continua Barbera – di ben altro per il Paese. C’è l’urgenza di invertire completamente  la nostra politica economica. Lo Stato deve poter ritornare a sostenere i cittadini in difficoltà e l’attività economica, ma per fare ciò dobbiamo liberarci dai lacci e laccioli rappresentati dai famigerati trattati europei che impediscono oggi di dispiegare quell’intervento statale che sarebbe necessario per far ripartire il ciclo economico e assorbire la produzione in eccedenza”.

 

(OMNIROMA) Roma, 02 SET – «Sono gravissime e quasi intimidatorie le dichiarazioni espresse dal capogruppo del Pdl del XVII Municipio in merito all’eventuale partecipazione allo sciopero del 6 settembre dei lavoratori della Segreteria del Consiglio. Non spetta, infatti, al suddetto consigliere, né ad altri, esprimere valutazioni sulla possibilità che i suddetti lavoratori decidano di esercitare un loro sacrosanto diritto, pienamente tutelato anche dalla nostra Carta costituzionale. Non vorremmo che qualcuno pensi di essere già in un ‘regimè, permettendosi di fare la lista di proscrizione, all’interno del Municipio, nei confronti di chi, con il proprio lavoro, garantisce quotidianamente, tra mille difficoltà e con uno stipendio da fame, il funzionamento della pubblica amministrazione». È quanto dichiara Giovanni Barbera, membro della direzione romana del PRC- Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.