Posts contrassegnato dai tag ‘senato’

privatizzate sto caos(AGENPARL) – Roma, 18 dic – “E’ di una gravità inaudita che qualcuno tenti di utilizzare i problemi finanziari della città, acuiti dalla precedente amministrazione di centrodestra, per fa tabula rasa di alcuni importanti servizi pubblici comunali, imponendone la svendita ai privati. L’emendamento presentato dalla senatrice Lanzilotta, al decreto “Salva Roma”, nella Commissione Bilancio del Senato, rappresenta un vero e proprio “colpo di mano” che non solo calpesta la volontà popolare espressa con l’esito del referendum sull’acqua, peraltro vergognosamente ancora inapplicato, ma che metterebbe definitivamente in “ginocchio” la città, sottraendole la gestione del servizio idrico, del trasporto pubblico, dei rifiuti, a favore dei soliti noti”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)

Annunci

Silvio BerlusconiDomani, sabato 23 marzo, alle ore 17.00, saremo con la rivista MicroMega a Roma, in Piazza Santi Apostoli, per difendere la Costituzione e far rispettare la legge del 1957 che vieta a Silvio Berlusconi l’ingresso in Parlamento. La manifestazione si svolgerà a poche centinaia di metri da Palazzo Grazioli, residenza romana del Cavaliere, e a meno di due chilometri dalla vergognosa manifestazione dei berluscones contro la magistratura  che si terrà, invece,  a Piazza del Popolo.  (altro…)

Silvio BerlusconiSabato 23 marzo, alle ore 17.00, saremo con la rivista MicroMega a Roma, in Piazza Santi Apostoli, per difendere la Costituzione e far rispettare la legge del 1957 che vieta a Silvio Berlusconi l’ingresso in Parlamento. La manifestazione si svolgerà a poche centinaia di metri da Palazzo Grazioli, residenza romana del Cavaliere, e a meno di due chilometri dalla vergognosa manifestazione dei berluscones contro la magistratura  che si terrà, invece,  a Piazza del Popolo.  (altro…)

Antonio IngroiaRoma, 26 feb 2013 –  Non si può  negare che i risultati  scaturiti dalle ultime elezioni, sia  politiche che regionali, siano stati particolarmente deludenti per il progetto politico rappresentato dalla lista  Rivoluzione Civile, realizzata insieme ad altri  soggetti politici. L’obiettivo era quello  di riuscire a dare anche nel nostro Paese una rappresentanza istituzionale e politica a un progetto di opposizione alle politiche  neoliberiste e di tenere aperta la possibilità di  rilanciare  una sinistra di alternativa tramite un processo di aggregazione delle diverse realtà che, in quest’ultimo anno, si erano collocate all’opposizione del governo Monti, dentro e fuori al Parlamento. Purtroppo i nostri risultati elettorali  sono stati ben al di sotto  delle nostre aspettative, anche di quelle peggiori, costringendoci ancora una volta a rimanere fuori dal Parlamento e a dover ragionare sul nostro futuro. (altro…)