Posts contrassegnato dai tag ‘servizio idrico’

privatizzate sto caos(AGENPARL) – Roma, 18 dic – “E’ di una gravità inaudita che qualcuno tenti di utilizzare i problemi finanziari della città, acuiti dalla precedente amministrazione di centrodestra, per fa tabula rasa di alcuni importanti servizi pubblici comunali, imponendone la svendita ai privati. L’emendamento presentato dalla senatrice Lanzilotta, al decreto “Salva Roma”, nella Commissione Bilancio del Senato, rappresenta un vero e proprio “colpo di mano” che non solo calpesta la volontà popolare espressa con l’esito del referendum sull’acqua, peraltro vergognosamente ancora inapplicato, ma che metterebbe definitivamente in “ginocchio” la città, sottraendole la gestione del servizio idrico, del trasporto pubblico, dei rifiuti, a favore dei soliti noti”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)

Annunci

Tariffe servizio idrico(RomaDailyNews) Roma, 21 feb 2013 – “Approvato a larga maggioranza dal Consiglio del Municipio Roma XVII un documento che chiede al sindaco e alla giunta di Roma Capitale di attivarsi presso il gestore Acea Ato2, affinché venga rimborsato ai cittadini quanto da loro indebitamente pagato a titolo di “remunerazione del capitale investito”, sulla tariffa del servizio idrico. Documento che verrà inviato non solo al sindaco, all’Acea Ato2 e all’Autorità per l’Energia e il Gas, che ha assorbito anche le competenze sul servizio idrico, ma anche a tutti i municipi di Roma affinché si attivino per far approvare documenti simili nei loro consigli ”.   Lo dichiara Giovanni Barbera, membro  del comitato politico romano del Prc-Rivoluzione Civile e presidente del Consiglio del Municipio Roma XVII.  “Dopo la recente sentenza  del Consiglio di Stato n. 267/2013 – continua Barbera – che conferma quanto già (altro…)

Acqua pubblica per tutti(AGENPARL) – Roma, 06 feb – “Dopo un referendum stravinto a larga maggioranza, una sentenza della Corte costituzionale e da ultimo, anche la conferma del Consiglio di Stato, è inaccettabile che si continui a giocare con bollette gonfiate e aumenti improponibili (altro…)