Posts contrassegnato dai tag ‘spread’

Enrico Letta e la crisiRoma, 7 agosto 2013 – ”I segnali ci sono tutti e indicano che siamo a un passo dal possibile. A un passo, cioè, dall’inversione di rotta e dall’uscita dalla crisi più drammatica e buia che le attuali generazioni abbiano mai vissuto”. Queste le parole di speranza usate da Enrico Letta, per invitare tutti a ”mettercela tutta”. Ma il premier non è l’unico ottimista nel governo da lui presieduto. Anche Fabrizio Saccomanni, ministro dell’Economia, si attesta sulla stessa posizione del suo presidente del Consiglio, affermando al Tg24 di Sky: ”Credo che l’economia entrerà in ripresa, siamo a un punto di svolta del ciclo”. (altro…)

Annunci

futuroRoma, 3 aprile 2013 – Gli ultimi dati statistici  sull’andamento dell’occupazione nel  nostro Paese ci segnalano che  i senza lavoro sono in lieve calo, ma a un passo dalla soglia dei 3 milioni e rispetto a febbraio 2012 sono il 15,6% in più. Sono senza impiego il 10,7% dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni, che sono pronti a lasciare il Paese (67%) o ad essere sottopagati (25%). Gli occupati sono 22,7 milioni in crescita dello 0,2% rispetto a gennaio.

Il problema non va meglio negli altri paesi europei dominati dalle politiche di austerity imposte dalla troika (UE, Bce e Fmi).  Nel mese di febbraio resta  stabile, infatti,  al livello record del 12%, la disoccupazione nell’Eurozona, dove si contano 19,071 milioni di senza lavoro, mentre nell’insieme della Ue a 27 il tasso di disoccupazione  è del 10,9% (pari a 26,338 milioni di persone), in leggera crescita rispetto al dato del 10,8% di gennaio. Quello che preoccupa sono anche i dati della disoccupazione giovanile in alcuni paesi europei. Il tasso di disoccupazione giovanile in Grecia ha superato  il 60%, mentre quello della Spagna è oltre il 50%.  (altro…)

Roma – 14 nov (Prima Pagina News) “Governo Monti, che fallimento!”, spiega Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Federazione della Sinistra. “In questa giornata di mobilitazione europea contro l’austerity imposta ai paesi europei dalla Troika, che cade dopo poco più di un anno dall’insediamento del governo Monti in Italia, sostenuto da quasi tutte le forze politiche presenti in Parlamento, non possiamo fare a meno di evidenziare che il debito pubblico è (altro…)

* Nota di Giovanni Barbera – martedì 24.07.2012

Ve le ricordate le promesse di Monti quando varò, alcuni mesi fa, vezzeggiato  e coccolato da  tutta la stampa di regime,  i decreti “Salva-Italia” e “Cresci-Italia”? Ve le ricordate le manifestazioni di gioia degli italiani che pensavano che essersi liberati dal Caimano significasse una nuova era di benessere economico e sociale? Illusioni che si spensero con i primi provvedimenti assunti dal governo Monti  in  linea con quelli del governo precedente, ma con la novità che questa volta il “massacro sociale” veniva sponsorizzato anche da una parte del centrosinistra, con il PD in testa. Mesi che sembrano anni e sacrifici di tanti che si sono vanificati velocemente (altro…)