Posts contrassegnato dai tag ‘trasporto pubblico’

privatizzate sto caos(AGENPARL) – Roma, 18 dic – “E’ di una gravità inaudita che qualcuno tenti di utilizzare i problemi finanziari della città, acuiti dalla precedente amministrazione di centrodestra, per fa tabula rasa di alcuni importanti servizi pubblici comunali, imponendone la svendita ai privati. L’emendamento presentato dalla senatrice Lanzilotta, al decreto “Salva Roma”, nella Commissione Bilancio del Senato, rappresenta un vero e proprio “colpo di mano” che non solo calpesta la volontà popolare espressa con l’esito del referendum sull’acqua, peraltro vergognosamente ancora inapplicato, ma che metterebbe definitivamente in “ginocchio” la città, sottraendole la gestione del servizio idrico, del trasporto pubblico, dei rifiuti, a favore dei soliti noti”. Lo dichiara Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc. (altro…)

Annunci

(AGENPARL) – Roma, 05 ott – “Basta prendere in giro i cittadini del nostro Municipio che subiscono quotidianamente i disagi per l’invasione dei bus turistici che prendono d’assalto la zona circostante S. Pietro, alimentando il traffico e l’inquinamento in una delle zone già fortemente congestionate della città. Qualcuno continua a far credere ai residenti che sia sufficiente utilizzare il Terminal Gianicolo, struttura privata del Vaticano, per risolvere, come d’incanto, tutti i problemi dell’area. In realtà i disagi non sono creati solo dalla (altro…)

Roma, 17 set (Prima Pagina News) “Siamo d’accordo con Confesercenti nel riconoscere che la convenzione siglata dal Comune di Roma con il Terminal Gianicolo è un bluff che non risolverà assolutamente il problema del traffico e dello smog provocati dai bus turistici che circolano nella parte centrale della città. Al massimo, tale convenzione, ridistribuirà tale problema su altri percorsi adiacenti alla città del Vaticano”. Così Giovanni Barbera, membro del comitato politico (altro…)

(AGENPARL) – Roma, 13 set – “La montagna ha partorito il topolino. Questo potrebbe essere il commento più appropriato alla notizia della convenzione tra Comune di Roma e Terminal Gianicolo. Pensare di aver risolto il problema dei bus turistici con tale convenzione, senza una radicale modifica del regolamento che oggi disciplina, in maniera totalmente inadeguata, la circolazione e la sosta dei bus turistici in città è una pia illusione di cui si accorgeranno presto gli stessi cittadini. L’annuncio di tale convenzione (altro…)

(ROMA DAILY NEWS) Roma, 30 ago 2012 – “Siamo pienamente d’accordo sulla proposta, lanciata anche oggi da alcuni consiglieri comunali, di istituire una sorta di “zona a traffico limitato” per i bus turistici che quotidianamente prendono d’assalto il nostro centro storico, aggravando i problemi legati al traffico veicolare e all’inquinamento atmosferico e acustico. E’ da tempo che lo chiediamo. E’ evidente che i controlli e le sanzioni non bastino per risolvere i problemi creati dalla circolazione e dalla sosta di questi torpedoni. Il sindaco (altro…)

Roma 18 agosto 2012 – “Prendiamo atto delle precisazioni rese note oggi dall’Agenzia della mobilità in riferimento a tutti  i numerosi adempimenti espletati per  il servizio sostitutivo della metro A, tra le stazioni di  Termini e Ottaviano, ma resta il fatto che il problema dei disagi lamentati dall’utenza in merito al sovraffollamento delle navette sostitutive, dei tempi di attesa e di percorrenza, dell’insufficiente climatizzazione di alcuni mezzi impiegati e di  altri disservizi, riportati anche (altro…)

stazione metro                 cipro-musei vaticani

(OMNIROMA) Roma, 17 AGO – «Esprimiamo la nostra piena solidarietà a tutti quei romani, e sono tanti, che in questi giorni sono costretti loro malgrado ad utilizzare le navette messe a disposizione dall’Atac per la sospensione del servizio della metro tra Termini e Ottaviano, a causa dei lavori della manutenzione delle stazioni interessate dalla chiusura. Secondo quanto denunciano alcuni utenti sul web, le condizioni del servizio erogato sarebbero da terzo mondo: navette extrapiene, attese alle fermate e tempi di percorrenza eccessivi, guasti agli impianti dell’aria condizionata. I problemi sarebbero determinati dal numero di navette assolutamente insufficiente per garantire un servizio degno di questo nome. (altro…)