Posts contrassegnato dai tag ‘via napoleone III’

omofobia(OMNIROMA) Roma, 21 MAG – «Le vergognose scritte omofobe comparse sui muri del liceo Socrate dimostrano ancora una volta il carico di odio nei confronti delle diversità di cui sono portatrici le organizzazioni politiche di estrema destra come Forza Nuova, Lotta studentesca e altre che ancora oggi possono scorrazzare tranquillamente nella nostra città. Salvaguardare la memoria antifascista significa anche contrastare la xenofobia e l’omofobia di questi gruppi che, spesso e volentieri, non si limitano solo alle scritte volgari e indecenti come quelle tracciate sui muri del Liceo Socrate. (altro…)

Annunci

casapoundFinalmente una buona notizia: Casapound rimane senza “regalo” sotto l’albero di Natale. Alemanno ha di fatto rinunciato all’acquisizione dell’immobile demaniale di Via Napoleone III, occupato da nove anni CasaPound che ne aveva fatto la sua sede nazionale, scaricando i “fascisti del terzo millennio”  al loro destino. Salta, pertanto, la clamorosa “marchetta elettorale” di quasi 12 milioni di euro che per tanto tempo era stata inseguita dal sindaco di Roma e che aveva destato grande scalpore nell’opinione pubblica, non solo romana. D’altronde tale inedito “regalo”,  annunciato con (altro…)

casapoundFinalmente una buona notizia: Casapound rimane senza “regalo” sotto l’albero di Natale. Alemanno ha di fatto rinunciato all’acquisizione dell’immobile demaniale di Via Napoleone III, occupato da nove anni CasaPound che ne aveva fatto la sua sede nazionale, scaricando i “fascisti del terzo millennio”  al loro destino. Salta, pertanto, la clamorosa “marchetta elettorale” di quasi 12 milioni di euro che per tanto tempo era stata inseguita dal sindaco di Roma e che aveva destato grande scalpore nell’opinione pubblica, non solo romana. D’altronde tale inedito “regalo”,  annunciato con (altro…)

alemanno e casapoundGiovedì 27 dicembre arriva in aula Giulio Cesare la famigerata delibera nella quale si prevede, tramite una complessa operazione di permute con l’Agenzia del Demanio, anche l’acquisizione da parte di Roma Capitale dell’immobile di Via Napoleone III, da qualche anno occupato da CasaPound che ne ha fatto la propria sede nazionale. Una vergognosa “marchetta elettorale” del valore di quasi 12 milioni di euro.  Una cifra da capogiro che mal si concilia con le difficoltà di bilancio più volte lamentate in questi anni dal sindaco Alemanno. Non solo si sottraggono (altro…)

alemanno e casapoundGiovedì 27 dicembre arriva in aula Giulio Cesare la famigerata delibera nella quale si prevede, tramite una complessa operazione di permute con l’Agenzia del Demanio, anche l’acquisizione da parte di Roma Capitale dell’immobile di Via Napoleone III, da qualche anno occupato da CasaPound che ne ha fatto la propria sede nazionale. Una vergognosa “marchetta elettorale” del valore di quasi 12 milioni di euro.  Una cifra da capogiro che mal si concilia con le difficoltà di bilancio più volte lamentate in questi anni dal sindaco Alemanno. Non solo si sottraggono (altro…)

(AGENPARL) – Roma, 01 ott – “Non bastavano le tragicomiche ‘disavventure’ che si sono abbattute, non per caso, sul Campidoglio in questi anni di Giunta Alemanno, adesso ci si mette anche il figlio, militante di Blocco studentesco, organizzazione giovanile di CasaPound, a rovinare la festa a Gianni Alemanno, a pochi mesi dalle nuove elezioni comunali e proprio nel giorno in cui il sindaco esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Shlomo Venezia, noto esponente della comunità ebraica capitolina. Le due foto diffuse oggi sul web che immortalano il figlio del sindaco mentre si diletta a farsi fotografare in vacanza facendo orgogliosamente il (altro…)

(OMNIROMA) Roma, 19 LUG – «Capiamo che la campagna elettorale sia già iniziata, ma sarà complicato che i cittadini romani possano dimenticare i trascorsi politici del Sindaco Alemano e i suoi ambigui rapporti che ancora oggi intrattiene con l’estrema destra romana, solamente perchè oggi ha partecipato alla riunione delle associazioni combattentistiche e partigiane, promettendo sostegno alle loro istanze. Se vuole farsi perdonare rinunci, ad esempio, ad acquistare la sede di Casapound in via Napoleone III, (altro…)